skip to Main Content

Burkina Faso, i protagonisti e le evoluzioni possibili del golpe

Il nuovo uomo forte in Burkina Faso è il Tenente Colonnello Pual-Henri Sandaogo Damiba  leader del neo-costituito Movimento patriottico per la salvaguardia e la restaurazione (Mpsr) che stando ad un comunicato letto da un giovane capitano alla televisione nazionale rappresenterebbe tutti i settori dell’esercito. Alla fine del comunicato ufficiale il tg nazionale burkinabè ha anche mostrato una lettera firmata dall’ormai ex presidente Roch Marc Christian Kaboré nella quale rassegnava le sue dimissioni per il bene del popolo del Burkina Faso. Il Tenente Colonnello Damiba ancora si concede poco ai media, ma la sua figura  è salita alla ribalta negli ultimi mesi nel paese africano. A dicembre Damiba è stato promosso come responsabile della sicurezza della regione della capitale Ouagadougou e nel giugno scorso ha pubblicato un libro dal titolo “West African Armies and Terrorism: Uncertain Responses dove vengono analizzate tutte le peculiarità del terrorismo in Africa Occidentale. L’uomo nuovo del Burkina Faso si è diplomato all’Accademia Militare di Parigi ed ha anche conseguito un master in criminologia sempre in Francia. In passato ha avuto contatti con i golpisti che avevano già cercato di rovesciare Kaborè, ma poi era rimasto fedele al presidente in carica. La nomina di Damiba era stata una mossa politica di Kaborè assediato da mesi di proteste per le continue violenze dei jihadisti nel paese africano, soprattutto per cercare di tirare dalla propria parte l’esercito, ma la situazione era ormai ingestibile. Si complica ancora una volta il difficile scacchiere dell’Africa Occidentale che dopo i due colpi di stato in Mali e quello in Guinea, vede salire al potere i militari anche in Burkina Faso. Sarà necessario capire se esistono rapporti fra i golpisti dei tre paesi che sono stati tutti addestrati in Francia e che probabilmente  hanno partecipato ad esercitazioni militari nella regione. Sia il Colonnello Assimi Goita in Mali che il Tenente Colonnello Mamady Doumbouya in Guinea sono stati attratti dall’orbita della Russia, in rapida espansione in Africa, che sta scalzando il vecchio potere coloniale francese.

Back To Top