skip to Main Content

Zimbabwe, esponenti dell’opposizione politica in carcere senza accesso ai loro avvocati

Due esponenti dell’opposizione politica dello Zimbabwe, Job Sikhala e Godfrey Sithole, sono stati arrestati il 14 giugno dopo aver preso parte al funerale di Moreblessing Ali, un’attivista scomparsa per tre settimane prima di essere ritrovata, l’11 giugno, mutilata e uccisa.

Le autorità dello Zimbabwe accusano Sikhala e Sithole di aver incitato alla violenza durante la cerimonia funebre.

A Sikhala, presidente della Coalizione dei cittadini per il cambiamento, e Sithole, parlamentare eletto nella circoscrizione di Chitungwiza Nord, non è stata concessa la libertà su cauzione. A entrambi viene negato l’accesso agli avvocati.

L’arresto di Sikhala ha evidenti ragioni politiche. È stato arrestato 67 volte per accuse politicamente motivate, senza mai essere condannato.

 

Back To Top