skip to Main Content

Sud Sudan, un anno fa l’uccisione di suor Regina e suor Mary. Da ieri reliquie al santuario dei nuovi martiri africani

Un anno fa,  il 16 agosto 2021, suor Regina e suor Mary  venivano barbaramente uccise in Sud Sudan.
Ieri, con una cerimonia nella basilica di San Bartolomeo all’Isola, sono state consacrate “martiri” con la consegna delle loro reliquie al santuario dei Nuovi martiri africani. .
Le reliquie sono state solennemente introdotte nell’altare della basilica: i sandali, le vesti e la croce pettorale di suor Regina e suor Mary  testimonieranno per sempre il loro martirio.
Le due religiose, appartenenti alla congregazione diocesana delle Sacred Heart Sisters della famiglia comboniana, sono state colpite a morte nel corso di un agguato al pulmino su cui viaggiavano di ritorno da una celebrazione.
Alla cerimonia,  presieduta dal cardinale Czerny, prefetto del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, sono intervenute le consorelle sud-sudanesi, impegnate nell’educazione delle bambine di questo Paese, che ancora soffre a causa del grave conflitto esploso all’indomani dell’indipendenza e che il prossimo luglio sarà visitato da papa Francesco.

Back To Top