skip to Main Content

Kenya, William Ruto nuovo presidente. L’avversario Odinga presenta ricorso per irregolarità

Alla fine l’ha spuntata il vice presidente del Kenya, William Ruto, che ha vinto le elezioni presidenziali dello scorso 9 agosto con il 50,5 per cento dei voti. Ad annunciarlo nella serata di ieri la Commissione elettorale indipendente, in un clima tuttavia tesissimo e contraddistinto da accuse di brogli e irregolarità.
Quattro dei sette membri della commissione si sono rifiutati di controfirmare l’annuncio dei risultati. “Non possiamo prenderci la responsabilità dei risultati che verranno annunciati per la natura opaca di quest’ultima fase delle elezioni generali”, ha affermato la vice presidente dell’organismo Juliana Cherera, che ha anche preannunciato un comunicato parallelo. La funzionaria ha anche invitato i kenioti a “mantenere la calma”. Il leader dell’opposizione, Raila Odinga, si rifiutato di ammettere la sconfitta, continuando a denunciare brogli” e una generale “pessima gestione” del processo elettorale. Stando ai risultati ufficiali, Odinga si e’ fermato al 48,8 per cento dei voti.

Nel suo discorso dopo l’annuncio della vittoria, il presidente eletto Ruto ha ringraziato la commissione elettorale e ha definito “un eroe” il suo presidente, Wafula Chebukati. “E’ una serata magnifica. Tutto il potere sovrano appartiene al popolo del Kenya”, ha detto, definendo “un evento marginale” il dissenso di una parte dei commissari. Ruto ha aggiunto di voler essere “il presidente di tutti”, per un Paese che vuole “concentrarsi sul futuro”. “A chi era contro di noi voglio dire che non ha nulla da temere. Non ci sara’ vendetta. Non possiamo permetterci il lusso di guardare indietro”, ha sottolineato il capo dello Stato eletto. L’annuncio della sua vittoria e’ stato accolto con manifestazioni di giubilo e celebrazioni in diverse parti del Paese e, in particolare, nella Rift Valley, considerata una roccaforte di Ruto e del suo vice Rigathi Gachagua. Al contrario, proteste di sostenitori di Odinga si sono registrate nella citta’ di Kisumu, nell’ovest del Paese, e in alcune parti della capitale Nairobi.

Back To Top