vai al contenuto principale

Nigeria, il primo paese africano a ricevere ‘MenFive’, il nuovissimo vaccino contro la meningite

La Nigeria è in assoluto il primo Paese a ricevere il nuovo vaccino contro la meningite chiamato ‘MenFive‘ e finanziata da Gavi. La prima spedizione del vaccino è stata consegnata ieri sera 12 marzo 2024 dall’UNICEF. L’ICG ha approvato l’invio di 1.043.377 dosi di MenFive in risposta all’epidemia in corso in Nigeria.

Gavi, organizzazione internazionale che si impegna a migliorare l’accesso ai vaccini nei paesi in via di sviluppo, ha già finanziato le scorte globali di vaccini contro colera, Ebola, meningite e febbre gialla, sostenendo le campagne di risposta ai focolai nei Paesi a basso reddito.
Un comunicato di Gavi afferma che le dosi contro la meningite ‘MenFive’ saranno utilizzate per rispondere all’epidemia di meningococco C in corso, al fine di vaccinare circa un milione di bambini in sei aree governative locali dello Stato di Jigawa nell’estremo Nord della Nigeria: Babura, Birniwa, Gagarawa, Gumel, Maigatari e Sule Tankarkar.
Il vaccino MenFive, sviluppato grazie a una collaborazione di 13 anni di PATH e il Serum Institute dell’India, con il sostegno del Ministero del Governo britannico, l’Ufficio per gli Affari Esteri della Nigeria, il Commonwealth e Sviluppo del Regno Unito, ha ricevuto la prequalificazione dell’OMS nel luglio 2023.
Il vaccino protegge contro i cinque sierogruppi principali di meningite meningococcica che colpiscono l’Africa: A, C, W, Y e X, Y e X. Inoltre è l’unico vaccino che protegge dal sierogruppo X.
Il dottor Tokunbo Oshin, Direttore di GAVI ha dichiarato: “Con l’aumento dei focolai di malattie infettive di malattie infettive sono in aumento in tutto il mondo, nuove innovazioni come MenFive sono fondamentali per aiutarci a reagire. Grazie ai vaccini ora abbiamo uno strumento per rispondere ad altri sierogruppi che causano ancora grandi epidemie con alti rischi di disabilità a lungo termine e decessi”.
Oshin ha detto che Gavi lavorerà con il governo nigeriano così come con i nostri partner, quali l’UNICEF e l’OMS per sostenere la risposta dell’epidemia.
Il comunicato afferma che la prima spedizione segna l’inizio del sostegno di Gavi per un vaccino coniugato meningococcico multivariato (MMCV).
Nel corso degli anni Gavi ha lavorato con i Paesi del Sud del Mondo per sostenere la vaccinazione contro la meningite A, raggiungendo quasi 400 milioni di bambini attraverso campagne e l’immunizzazione di routine.

Torna su