vai al contenuto principale

Educazione e sviluppo, il 2024 anno africano dell’istruzione

Il 17- 18 febbraio si terrà ad Addis Abeba l’assemblea dell’Unione Africana che lancerà il 2024 come l’Anno Africano dell’istruzione. 
Il 22 febbraio a Roma la Global Partnership for Education insieme alle associazioni della società civile  (Save the children, Avsi, C7 e Global Campaign for education e al coordinamento nazionale Diaspore per la cooperazione porteranno le richieste dell’Africa su questo tema in Europa e nel G7 a presidenza italiana.
Alla conferenza, dal titolo “Educazione, emergenza comune” che si terrà all’Hotel Nazionale (Sala Cristallo), piazza Montecitorio 131, moderata da Luca Liverani, giornalista di Avvenire, si discuterà delle priorità dell’Africa sull’educazione. Interverranno Laura Frigenti – direttrice generale Global Partnership for Education, Ruth Kagia – consigliere speciale Global Campaign for Education per l’Unione Africana, Francine Niyomuhoza – Youth Leader per l’istruzione giovanile in Africa, Ezio Lorenzo Bono – Global Compact on Education, Fondazione Cultura per lEducazione.
Sul contributo della presidenza italiana G7 prenderanno la parola Edmondo Cirielli, viceministro degli Affari Esteri e cooperazione internazionale e Serena Lippi, sherpa G7 del Ministero dell’Istruzione e del Merito.
Infine sulle raccomandazioni della società civile italiana impegnata nell’educazione in Africa interverranno Mani Ndongbou Bertrand Honore, presidente Coordinamento nazionale Diaspore per la Cooperazione, Giampaolo Silvestri, segretario generale, Daniela Fatarella, direttrice generale Save The Children, Emanuele Russo – coordinatore Coalizione italiana Global Campaign for Education, Riccardo Moro di Chair Civil7.
Torna su