Skip to content

Algeria – Italia, siglato un accordo agricolo nella regione di Timimoun

L’accordo siglato tra Italia e Algeria per un progetto agricolo su larga scala nella regione di Timimoun rappresenta un significativo passo avanti nella cooperazione bilaterale e nello sviluppo economico del sud dell’Algeria. Nelle aspirazioni dell’accordo, questo porterà sicurezza alimentare e produzione agricola, nonché sviluppo economico e occupazionale.

Nel primo caso, l’obiettivo principale dell’accordo è il rafforzamento della sicurezza alimentare in Algeria, riducendo la dipendenza dalle importazioni di grano e legumi. Si prevede che il progetto possa coprire il 20% del fabbisogno nazionale di grano duro. Oltre a questo, il progetto si concentrerà sulla coltivazione di lenticchie, fagioli secchi e ceci, diversificando così la produzione agricola e migliorando la nutrizione della popolazione. Inoltre, l’impiego di tecniche agricole innovative e sostenibili, come l’irrigazione a goccia e l’agricoltura di precisione, consentirà di ottimizzare le risorse idriche e aumentare la resa produttiva.

Si stima che il progetto genererà oltre 6.700 posti di lavoro, sia diretti che indiretti, contribuendo a ridurre la disoccupazione nella regione di Timimoun e migliorando le condizioni di vita della popolazione locale. In tal modo, è prevista la realizzazione di infrastrutture essenziali, come strade, pozzi e silos di stoccaggio, che avranno un impatto positivo e duraturo sullo sviluppo economico della regione. Altrimenti detto, l’accordo aprirà nuove opportunità per le aziende italiane non solo nel settore agricolo ma anche in ambiti correlati come la trasformazione alimentare, la logistica e le tecnologie agricole.

L’accordo italo-algerino si inserisce nel “Piano Mattei”, un’iniziativa italiana volta a promuovere la cooperazione con i paesi africani in settori strategici come energia, infrastrutture e sviluppo sostenibile, ma è volto anche alla diversificazione delle relazioni tra Italia e Algeria e alla promozione della prosperità reciproca. Naturalmente, il successo del progetto dipenderà dalla sua attuazione efficace e dalla capacità di coinvolgere attivamente le comunità locali.

Torna su