skip to Main Content

Dalla Costa d’Avorio ai palchi del mondo: Alpha Blondy, un artista africano di fama internazionale

Seydou Koné, meglio conosciuto come Alpha Blondy, è un cantante reggae originario della Costa d’Avorio, nato a Dimbokro il 1 gennaio 1953. Considerato da molti come il nuovo Bob Marley, ha collaborato con la nota band The Wailers ed è membro del gruppo Solar System. Alpha Blondy, che predilige il cantato in lingua inglese, francese, dioula, baolé e arabo, ha al suo attivo 19 album pubblicati, di cui 14 in studio. Dopo un periodo passato in Liberia, il cantante si trasferisce negli Stati Uniti d’America nel 1976, dove intraprende gli studi di economia e commercio e lingua inglese alla New Yorker Columbia University. Negli States ha la possibilità di esibirsi con una formazione reggae dal nome Monyaka. Nel frattempo la futura stella della musica incide alcuni brani con un collaboratore giamaicano, ma quest’ultimo fa perdere le sue tracce insieme al materiale registrato. In preda ad un forte esaurimento nervoso, Seydou fa ritorno in Costa d’Avorio, ad Abidjan, nel 1981, e qui i suoi genitori lo fanno internare per due anni presso un centro di igiene mentale. Dopo questi fatti Alpha Blondy dà alla luce l’album Jah Glory, che si aggiudica ben tre dischi d’oro. Nel 1985 parte il suo tour europeo e l’anno successivo è la volta del suo capolavoro Jerusalem, dove l’artista dimostra al mondo intero di non essere solo un cantante reggae. La sua musica non ha confini, ed è immersa totalmente in un oceano di suoni che spaziano dal reggae, passando poi attraverso i ritmi caraibici fino a raggiungere influenze artistiche di tipo europeo. Inoltre nel 1988 la stella ivoriana interpreta il ruolo di Tcholo nella pellicola Les Guérisseurs diretta da Sidiki Bakaba.
Come uomo e come artista Alpha Blondy si distingue anche per il suo impegno umanitario, sociale e religioso, sottolineando in molti dei suoi brani il valore e l’unità delle tre più grandi confessioni religiose del mondo: Ebraismo, Islam e Cristianesimo. Brigadier Sabari, Jerusalem, Sebe Allah Y’e, Multipartisme, Sweet Fanta Diallo, sono solo alcuni dei brani più famosi di un artista che ha saputo conquistare il mondo con la magia della sua voce, dei suoi testi e della sua musica, accompagnato sempre nei suoi tour da una Bibbia, una stella di David e un Corano. Perché la realtà dei fatti è che l’intento di Alpha Blondy non è solo quello di intrattenere, divertire o semplicemente farsi ascoltare. La sua missione con la sua musica è quella di dare un messaggio di speranza a tutto il popolo africano. Perché Alpha Blondy è la voce di chi voce non ne ha.

Back To Top