skip to Main Content

RD Congo, l’impegno degli italiani per creare una rete di imprese

Un progetto di quelli ambiziosi, che merita di essere sostenuto.
La Federazione delle imprese italo-congolesi nasce per riunire in un’unica entità forze produttive dei due paesi.
Due sono gli obiettivi principali della Federazione: l’interscambio commerciale tra Italia e Repubblica Democratica del Congo e la formazione dei giovani (prevalentemente congolesi).
La Federazione si ispira al principio della libertà di associazione garantito in Italia dalla Carta Costituzionale all’art. 18 e riconosciuto nella Repubblica Democratica del Congo dalla Sezione II della legge 4 del 2001 ed intende abbracciare quel patrimonio di culture, esperienze, partecipazione civile e cittadinanza attiva propria del settore no-profit, settore che nel nostro Paese, in particolare, ha trovato col Decreto Legislativo 117 del 2017 (c.d. Codice Unico del Terzo Settore) una integrale e omogenea riforma.
La Federazione si propone di svolgere la propria attività a beneficio del tessuto imprenditoriale in essa coinvolto perseguendo, al contempo, finalità di tipo caritatevole, solidaristico ed umanitario.
Gli obiettivi chiave, chiaramente identificati dallo Statuto della Federazione, sono due: l’internazionalizzazione delle imprese e l’incremento dell’interscambio culturale. Il secondo promuovere  attività filantropiche di solidarietà sociale e umanitaria direttamente connesse alla formazione e all’educazione dei giovani.
Il promotore di questa iniziativa è un imprenditore italiano Pasquale Buttarelli, chiamato Lino dai suoi amici e più stretti collaboratori, attivo nel settore del commercio, logistica, e trasporto fin dagli anni ’80.
Ha conosciuto il Congo circa 10 anni fa grazie ad un viaggio organizzato da un gruppo cattolico e, da allora, ne è rimasto affascinato al punto di fondare la ONLUS  “Una stella per il Congo” ed un primo progetto imprenditoriale con la costituzione della Groupe CSI.
Conscio delle enormi potenzialità economiche del Paese africano, Lino, col progetto della Federazione delle imprese italo-congolesi, si propone di creare un’associazione in cui il beneficio economico delle
imprese italiane e congolesi possa tradursi nella crescita e nello sviluppo dell’imprenditoria di entrambi i Paesi.

Nella foto un momento di corso di Web Reputation presso la facoltà di Scienze dell’Informazione e Comunicazione dell’Università Pedagogica Nazionale di Kinshasa

Back To Top