skip to Main Content

Ciad, ucciso in un attentato il presidente Deby. Era stato appena rieletto

Non aveva ancora celebrato la sua vittoria alle presidenziali. Il neoeletto capo si stato  del Ciad, Idriss Deby, è morto oggi per le ferite riportate in un attentato. Secondo l’esercito, che ha rilasciato una dichiarazione, Deby e stato ucciso mentre si trovava in un’area di guerra ma non era lui l’obiettivo dell’attacco.
Da fonti attendibili Focus on Africa ha saputo che invece  Deby sarebbe rimasto coinvolto in scontri con il gruppo ribelle Front pour l’Alternance et la Concorde au Tchad, entrato in territorio ciadiano dalla Libia, che aveva già manifestato intenzioni di colpire proprio il presidente ciadiano. Finisce dunque tragicamente, dopo 30 anni di governo e nello stesso giorno della sua rielezione, l’era di Idriss Deby che aveva appena iniziato il suo sesto mandato da presidente. Il Ciad si era recato alle urne l’11 aprile scorso, i risultati dello scrutinio, ancorche’ ancora parziali, evidenziavano che il presidente era sulla buona strada per prolungare il suoi mandato alla guida del Paese. I militari hanno decretato un lutto nazionale di 14 giorni su tutto il territorio del Ciad. E’ stato stabilito un coprifuoco dalle 18:00 alle 5:00 su tutto il territorio nazionale. Le frontiere terrestri e aeree sono chiuse fino a nuovo avviso.

Back To Top