skip to Main Content
Tanzania, Il Bavaglio Sulla Stampa Che Parla Del Covid-19. Multato Il Gruppo Star Media

Tanzania, il bavaglio sulla stampa che parla del Covid-19. Multato il gruppo Star Media

Il governo della Tanzania, già notoriamente allergico alla libertà di stampa, vuole imporre il bavaglio totale alle notizie sul Covid-19 che non riesce a controllare.
 
All’inizio di aprile i gruppi Star Media Tanzania Ltd, Multichoice Tanzania Ltd e Azam Digital Broadcast Ltd sono stati multati (cinque milioni di scellini, circa 200 euro) e costretti a scusarsi pubblicamente per “aver trasmesso informazioni false e fuorvianti” sulla gestione della pandemia da parte del governo. 
 
Il 18 aprile il quotidiano “Mwananchi” si è visto sospendere la licenza e infliggere a sua volta una multa di cinque milioni di scellini dopo che aveva pubblicato una foto del presidente Jonh Pombe Magufuli circondato dalla folla al mercato del pesce di Chato, un villaggio nel nord-est del paese.  
 
  • Ne era scaturito un vivace dibattito sull’efficacia delle misure di contrasto alla pandemia e su come i vertici dello stato non stessero dando esattamente il buon esempio. Il governo si è difeso con la più classica delle repliche: la foto era vecchia.
 
Il giorno dopo lo stesso provvedimento, per la durata di sei mesi, è stato preso nei confronti di Talib Ussi Hamad, giornalista del quotidiano “Daima”. La ragione ufficiale è che aveva scritto un articolo su un paziente risultato positivo senza il consenso della persona interessata.
Back To Top