skip to Main Content

Marocco, governo vara misure anticrisi: +5% salario minimo

Misure di sostegno ai trasportatori contro il caro carburanti e aumento del salario minimo garantito. Così il governo marocchino apre i lavori della nuova stagione politica. Il consiglio dei ministri che si è riunito oggi ha varato una serie di misure contro i rincari dovuti alla congiuntura internazionale. Questa mattina il prezzo del diesel è ulteriormente aumentato di 1 dhm (circa 10 centesimi) e ha superato quello della benzina: 14,90 dhm contro 14,68. Il capo del governo, Aziz Akhannoch ha annunciato un aumento immediato del 5% su salario minimo garantito nel settore dell’industria, del commercio e per il terziario e del 10 per cento nel settore agricolo. La misura fa parte dell’accordo preso davanti alle parti sociali, all’inizio del 2022, e che include anche una profonda riforma della sanità, sia a livello salariale sia per le condizioni di lavoro.

Back To Top