skip to Main Content

Madagascar, milioni a rischio a causa della peggiore siccità degli ultimi 40 anni 

Il sud del Madagascar sta conoscendo il peggiore periodo di siccità degli ultimi 40 anni. Secondo il World Food Programme, 1400 persone sono letteralmente alla fame e un milione e 140.000 sono in fase di insicurezza alimentare.

Molte persone sono morte, soprattutto nei villaggi più isolati, anche se non esistono dati precisi. Ci si nutre con ciò che si trova, anche mangiando argilla e cactus. Per procurarsi il cibo, le famiglie vendono ogni cosa.

La crisi alimentare sta colpendo soprattutto i bambini: nel 2020, ancora prima che iniziasse la siccità, 27.100 di loro soffrivano di grave malnutrizione e 135.476 erano sottopeso.

Tutte le previsioni dicono che la siccità andrà avanti fino a ottobre e che i raccolti di quest’anno saranno inferiori di oltre la metà rispetto alla media degli ultimi cinque anni. Il World Food Programme ha stimato che da qui a sei mesi serviranno 74 milioni di dollari per sconfiggere la fame.

Back To Top