skip to Main Content

Etiopia, Tplf riconquista Macallè. Tigrini in festa. Addis Abeba annuncia il cessate il fuoco

Le forze del Fronte popolare di liberazione del Tigray (Tplf) sono entrate nel capoluogo regionale, Macallè, abbandonato dall’amministrazione provvisoria insediata dal governo federale di Addis Abeba lo scorso novembre. Migliaia di abitanti scesi in strada, sventolando bandiere e sparando fuochi d’artificio dopo aver appreso dell’ingresso in città delle forze tIgrine.
Nella regione settentrionale etiope è in atto dallo scorso novembre un conflitto tra le forze federali e i combattenti del Tplf, che lo scorso maggio è stato inserito dal governo nella lista delle organizzazioni terroristiche. Secondo i media statali, il governo federale ha annunciato di aver accolto la richiesta dell’amministrazione provvisoria di un cessate il fuoco.
“Il governo ha la responsabilità di trovare una soluzione politica al problema”, ha detto il capo dell’amministrazione provvisoria, Abraham Belay, aggiungendo che alcuni elementi all’interno dell’ex partito di governo del Tigray sono disposti a impegnarsi con il governo federale. La regione negli ultimi giorni ha visto alcuni dei più feroci combattimenti del conflitto. Migliaia di persone sono state uccise nei mesi di combattimenti. La pressione internazionale sull’Etiopia è aumentata di nuovo la scorsa settimana dopo che un attacco aereo militare su un mercato nel Tigray ha ucciso più di 60 persone.

Back To Top