skip to Main Content

Eritrea, sono passati 10 anni dalla sparizione forzata di Ciham Ali

Il governo eritreo tace da un decennio, quello degli Usa – cui nel 2021 si è rivolta Amnesty International – da oltre un anno. 

Nessuno pare essere interessato a fornire informazioni su Ciham Ali, arrestata l’8 dicembre 2012 al confine sudanese mentre cercava di lasciare il suo paese.  

Ciham, nata a Los Angeles ma cresciuta in Eritrea, all’epoca aveva 15 anni: è la figlia di Ali Abdu, ministro dell’Informazione del governo dell’epoca, fuggito in esilio perché sospettato di essere coinvolto in un tentato colpo di stato. In poche parole, arrestarono Ciham per colpire il padre.

Se è ancora viva, isolata in qualche centro di detenzione segreto della dittatura dell’Asmara, Ciham oggi ha 25 anni. 

In questi 10 anni, nessun familiare ha potuto contattarla. Sono circolate voci preoccupanti sulle sue condizioni di salute, ma è stato impossibile verificarle.

Back To Top