skip to Main Content
Covid-19, Informazioni In Braille Per I Non Vedenti In Zambia. Amref: Nessuno Resti Indietro

Covid-19, informazioni in braille per i non vedenti in Zambia. Amref: nessuno resti indietro

Amref Zambia – parte della task force nazionale contro il Covid – lancia un nuovo progetto “Nessuno deve rimanere indietro”, la distribuzione di materiali in brail in 71 punti tra scuole e biblioteche.
Amref Health Africa in Zambia ha collaborato con il Ministero della Salute per la realizzazione e la stampa di 3.000 materiali IEC (Information, Education and Communication) riguardanti il COVID-19 per le persone con disabilità visive.
Secondo la World Bank, un miliardo di persone, o il 15% della popolazione mondiale, convive con una o più forme di disabilità e la prevalenza della disabilità è più alta nei Paesi in via di sviluppo. Inoltre, lo Zambian National Disability Survey del 2015, ovvero un sondaggio nazionale sulla diffusione delle disabilità in nel Paese, ha indicato che il 4,4% della popolazione convive con qualche forma di disabilità.
Il materiale IEC è stato stampato in braille, con lo scopo di educare e diffondere informazioni su COVID-19 ai non vedenti. Ciò darà la possibilità alle persone interessate di avere accesso e comprendere le misure di sicurezza da implementare e le informazioni necessarie riguardanti la diffusione del Coronavirus. Questo perché la mancanza di informazioni espone a un rischio maggiore di infezione.
“Il materiale braille garantirà a chi ha problemi alla vista l’accesso alle informazioni necessarie riguardanti la diffusione del virus e le norme di prevenzione. Questa è la nostra dimostrazione del supporto che garantiamo non solo al pubblico generale, ma anche ai gruppi più vulnerabili. Ci assicuriamo che nessuno venga lasciato indietro” afferma Viviane Sakanga, responsabile dei progetti in Zambia di Amref Health Africa.
Ha incoraggiato il pubblico e coloro che diffondono varie forme di informazione a considerare i gruppi più vulnerabili. Il materiale IEC sarà disponibile in 71 punti di lettura focale identificati, tra cui scuole e biblioteche per non vedenti.
I materiali IEC sono stati consegnati al Ministro della Salute in Zambia, il Dr. Chitalu Chilufya. Il ministro ha elogiato Amref Health Africa per il supporto costante dei gruppi emarginati, sottolineando l’importanza di garantire a tutta la popolazione accesso all’informazione. Il Dr. Chilufya ha inoltre descritto il gesto come “un gesto di grande impatto”, specialmente in un momento cruciale come questo, in cui il governo sta combattendo una lotta contro la diffusione di COVID-19.
Amref Health Africa in Zambia fa anche parte della Task Force di risposta nazionale COVID-19. In particolare, Amref partecipa ai comitati riguardanti le risposte locali, in cui vengono discussi i problemi legati al coinvolgimento degli operatori sanitari delle comunità (CHW) nella risposta e viene sviluppata una comunicazione adatta del rischio.
Inoltre, Amref formerà 160 operatori sanitari comunitari (CHW) nella provincia di Copperbelt, sulla diffusione di COVID-19. Questo include la prevenzione, il controllo e la risposta al virus, per fare in modo che possano proteggere e supportare le proprie comunità. Sono in fase di valutazione piani per effettuare la formazione in altre province, che verranno implementati quando saranno disponibili le risorse necessarie. Verranno forniti inoltre, ai CHW, opuscoli e megafoni per diffondere in maniera efficace i messaggi più importanti su COVID-19 nelle rispettive comunità.
Infine, i fornitori di assistenza sanitaria e le strutture sanitarie saranno provvisti/e di dispositivi di protezione individuale (DPI) e altre forniture essenziali per proteggere coloro che sono in prima linea.
Amref Health Africa in Zambia continua a collaborare, a livello nazionale e provinciale, con il governo dello Zambia nella lotta contro il nuovo Coronavirus (COVID-19).

Back To Top