vai al contenuto principale

Unione europea – Egitto, accordo a spregio dei diritti umani

Le previsioni si sono avverate: l’incontro di domenica 17 marzo tra una delegazione dell’Unione europea e l’Egitto si è concluso con un accordo strategico che porterà nelle casse del governo egiziano 7,4 miliardi di euro in finanziamenti e prestiti da qui alla fine del 2027.

Replicando lo schema fallimentare degli accordi con altri stati della sponda sud del Mediterraneo, l’Unione europea coinvolgerà l’Egitto nella gestione delle frontiere, fornendo attrezzature e aiuti per controllare i confini e impedire le partenze di migranti, rifugiati e richiedenti asilo.

Poco importa che le autorità egiziane arrestino e trattengano arbitrariamente rifugiati, richiedenti asilo e migranti in condizioni inumane e li espellano senza procedure adeguate.

Un premio, insomma, per il presidente egiziano recentemente rieletto. A spregio dei diritti delle migliaia di detenuti politici, delle vittime di sparizioni forzate e di tortura.

 

Torna su