vai al contenuto principale

Tanzania, tornano in edicola quattro quotidiani messi al bando

La fine della messa al bando di quattro quotidiani, le cui pubblicazioni erano state sospese dal 2016 e dal 2017 per aver denunciato presunti casi di corruzione e violazioni dei diritti umani, è un passo avanti molto positivo.
La decisione è stata annunciata da Nape Nnauye, ministro dell’Informazione, delle comunicazioni e della tecnologia dell’informazione il 10 febbraio in un incontro coi direttori dei quotidiani nella capitale Dar es Salaam.
Il 6 aprile 2021 la presidente Samia Suluhu Hassan aveva chiesto al governo di autorizzare a riprendere le attività i quotidiani messi al bando durante la presidenza di John Magufuli.
I quattro quotidiani – Tanzania Daima, Mawio, Mwanahalisi e Mseto – erano stati costretti alla chiusura ai sensi della Legge sui media del 2016 e della successiva Legge sui quotidiani, quest’ultima abrogata.

Le due leggi sono state ripetutamente usate per chiudere, multare o sospendere organi d’informazione indipendenti che avevano pubblicato o trasmesso inchieste su presunti casi di corruzione o sulle violazioni dei diritti umani o avevano genericamente riferito sulle attività del governo.

Torna su