skip to Main Content

Matt Hancock inviato speciale Onu per la risposta alla pandemia in Africa

La Commissione economica delle nazioni Unite per l’Africa ha nominato Matt Hancock, parlamentare ed ex ministro della Salute del Regno Unito, suo inviato speciale per la risposta alla pandemia nel continente africano.

Un segnale di attenzione da parte del massimo organo della comunità internazionale, non c’è dubbio.

Ma è bene ricordare che quando era ministro (si dimise a giugno perché aveva violato le norme sul distanziamento sociale…), Hancock si oppose alla proposta di cedere temporaneamente i brevetti sui vaccini, unica soluzione efficace per accelerarne la produzione e la distribuzione negli stati a basso e a medio-basso reddito.

Il risultato è che negli ultimi 12 mesi solo il 7,4 per cento della popolazione africana ha ricevuto almeno una dose di vaccino. In questo modo è evidente che dalla pandemia non si uscirà.

Back To Top