skip to Main Content

Malawi, riprende la caccia alle persone con albinismo

Ian Mugamba, 20 anni, era scomparso il 23 luglio a Blantyre, la seconda città del Malawi. Il 14 agosto è circolata la notizia della sepoltura di una persona priva di alcune parti del corpo. La salma è stata riesumata il giorno dopo. I parenti hanno riconosciuto Mugamba.

Questo ennesimo brutale omicidio conferma che il Malawi è un luogo pericoloso per le persone con albinismo, il disturbo congenito ereditario che si manifesta con l’assenza o la riduzione di pigmentazione melaninica nella pelle. Alle persone con albinismo si dà letteralmente la caccia per usare parti del loro corpo per la preparazione di “pozioni magiche” e per altre pratiche rituali.

Dal 2014 sono state almeno 150 le aggressioni ai danni di persone con albinismo. Le vittime, da allora, sono state oltre 30.

Back To Top