skip to Main Content

Health Innovation Exchange, sanità innovativa accessibile anche ai paesi poveri

Cosa succede se si mettono insieme soluzioni innovative, investitori pubblici e privati, organizzazioni non-profit nel luogo e con le persone che conoscono da vicino i bisogni e le emergenze sanitarie dei Paesi, quelli in via di sviluppo in particolare?

Forse si può davvero cambiare il mondo, e forse gli Obiettivi di Sostenibilità si fanno sempre più vicini.

È quello che è accaduto all’Health Innovation Exchange Marketplace, tre giorni in cui Le Top 20 innovazioni in campo sanitario selezionate da Unaids, si sono incontrate e sono state presentate ai Ministri della Salute e stakeholder di tutto il mondo.

L’entusiasmo è contagioso e diventa un acceleratore incredibile se si accompagna alla concretezza di tecnologie già sviluppate che rispondano a reali problemi in campo sanitario, che nei Paesi in via di sviluppo possono diventare spesso emergenze.

E all’Health Innovation Exchange Marketplace, la concretezza non è mancata, il comun denominatore di tutte le innovazioni selezionate si ritrova nella semplicità e fruibilità delle soluzioni.

Abbiamo visto strumenti di diagnosi e di prevenzione innovativi, come il macchinario per il rilevamento del papilloma virus per programmi di screening in regioni con  risorse limitate, o prodotti come le siringhe con ago auto-retrattile economicamente accessibili e App di e-health come il sistema per monitorare lo stato di salute delle persone affette da HIV.

Numerose le presenze, ministri di vari paesi e addetti ai lavori autorevoli come il professore Francois Mbopi-Kèou, docente universitario in Camerun e membro del consiglio scientifico di Unadis.
“Le innovazioni, la tecnologia devono essere a un costo accessibile per poter  raggiungere le persone che ne hanno maggiormente bisogno – ci dice interpellato a margine di un evento – Penso che sia passato il tempo di discutere e che bisogna passare all’azione, implementando urgentemente i progetti di investitori innovatori che possano possano fare la differenza”.

Guarda tutte le innovazioni:

http://healthinnovation2030.org/innovations.html

 

English version

Health Innovation Exchange Marketplace, quality health accessible also to poor countries

Back To Top