skip to Main Content

Algeria, confermata in appello la condanna del leader dell’opposizione Tabbou

Il 24 marzo una corte d’appello di Algeri ha condannato a un anno di carcere e a una multa di 50.000 dinari (circa 400 euro) Karim Tabbou, leader dell’Unione democratica e sociale, un partito politico di opposizione non ufficialmente registrato.

Tabbou, arrestato nel settembre 2019, è stato giudicato colpevole di “incitamento alla violenza” e “minaccia alla sicurezza nazionale” unicamente per aver criticato con espressioni del tutto pacifiche, dalla pagina Facebook del suo partito, il ruolo e l’ingerenza delle forze armate nella vita politica del paese.
 
In isolamento da momento dell’arresto, Tabbou si trova nella prigione di El Kolea in cattive condizioni di salute.
Back To Top