Skip to content

Tunisia, arrestata in diretta tv Sonia Dahmani, avvocata critica del presidente Saied

In Tunisia è stata arrestata Sonia Dahmani, un’avvocata e commentatrice televisiva tunisina famosa per le sue critiche al presidente Kais Saied. La polizia l’ha arrestata all’interno del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati mentre era in diretta in un programma televisivo e stava criticando il presidente.

Insieme a lei sono stati arrestati anche due giornalisti presenti in quel momento.

Questo episodio rientra in una serie di arresti e indagini che prendono di mira attivisti, giornalisti e gruppi della società civile critici di Saied e del governo. L’arresto di Dahmani preoccupa chi teme che la Tunisia stia diventando sempre più un regime autoritario, soprattutto in vista delle elezioni presidenziali previste per la fine dell’anno.

Dopo essere stato eletto democraticamente nel 2019, il presidente Saied, ha preso poteri aggiuntivi due anni dopo, sciogliendo il parlamento eletto e governando per decreto, prima di assumere il controllo anche della magistratura.

Preoccupazione c’è anche per la libertà di stampa: sebbene la Tunisia abbia guadagnato maggiori libertà di stampa dopo la rivoluzione del 2011, giornalisti e oppositori politici temono che queste libertà siano minacciate sotto la presidenza di Saied.

Torna su