skip to Main Content

Mali, mobilitazione della diaspora e di associazioni africane in Italia contro le sanzioni

Le associazioni africane in Italia con le Comunità dei Maliani si sono ritrovate  a Milano, in Piazza Duca d’Aosta, per una manifestazione di sensibilizzazione e di informazione in merito alle sanzioni ingiustamente inflitte alla repubblica del Mali dalla CEDEAO ed UEMOA
In seguito agli attacchi terroristici islamisti ripetuti contro le istituzioni della Repubblica del Mali e suo popolo, si trovò alla divisione del paese in due Nord e Sud nel 2013. Si arrivò ad un accordo in sede ONU con la Francia per una assistenza in consulenza satellitare per stanare i terroristi senza presenza militare. La Francia ne approfittò con dei raggiri per impiantare suo esercito con più di 5000 uomini per meglio controllare le risorse miniere del Mali e di seguito si alleò al Nord con i terroristi ed iniziò a formarli e finanziarli per meglio destabilizzare il paese come testimoniato dal primo ministro Dr. Choguel Maiga ed alcuni capi tribu ribelli del Mali.
Dopo quasi 10 anni il carrozzone militare francese ( che costa circa due milioni di Euro al giorno) ha avuto come prevedibile risultato nullo. La Francia vegliava agli interessi delle sue multinazionali. Tutto documentato dai medias.
Il Mali ha deciso dopo il cambio di regime sollecitato dal popolo con multiple manifestazioni di allearsi con un nuovo partner strategico militare che è la RUSSIA con tutto il suo peso in materia di difesa per riunificare suo paese e potere organizzare le elezioni in dovute forme regolare ed inclusive non in modo precipitoso per il 22 Febbraio 2022 come richiesto della CEDEAO.
Al rifiuto del governo del Mali di organizzare in un paese diviso le elezioni , la CEDEAO con UEMOA il 09 Gennaio 2022 ad Accra in Ghana imposero un embargo totale sul Mali.

Consiste in chiusura delle frontiere terrestre , spazio aereo , esclusione degli scambi monetari , tutti provvedimenti che non figurano in nessun trattato od accordi della CEDEAO od UEMOA.
A questo proposito il CODAI, Comunità della Diaspora Africana in Italia
con le associazioni sotto citate, vi invitano quindi al sit-in pacifico per l’abolizione dell’embargo informando l’opinione internazionale e sopratutto italiana del sopruso e su quello che succede là giù dove i mass media francesi ventilano quasi sempre e spesso Fakes News in loro favore. Qui di seguito la locandina illustrativa dell’evento.
uol essere una chiara presa di posizione del popolo africano
contro l’embargo della CEDEAO + UEMOA dettato da Parigi ai nostri dirigenti nella necessità di cambiare passo verso una vera sovranità monetaria, geostrategica, politica, e socio-finanziaria per le generazioni presenti e future africane.
PS: CEDEAO = Comunità Economica degli Stati dell’Africa Occidentale UEMOA = Unione Economica Monetaria dell’Africa Occidentale

Back To Top