Skip to content

Caso Zennaro, come anticipato da Focus in Africa presto inviato Farnesina in Sudan

Come avevamo anticipato il 7 maggio nell’articolo in cui davamo notizia dell’arresto dell’imprenditore Marco Zennaro, la diplomazia italiana rafforza la sua azione per ottenerne la liberazione inviando  a Khartoum un inviato del ministro degli Esteri Luigi Di Maio, il Direttore Generale per gli Italiani all’estero e le Politiche migratorie Luigi Vignali.
Il rappresentante della Farnesina sarà in Sudan da lunedì 31 maggio per una missione di due giorni a Khartoum su indicazione del Ministro di Maio per ulteriori colloqui.
la notizia è stata ufficializzata attraverso una nota con la quale il Mae spiega che Vignali “incontrerà rappresentanti delle Autorità locali, effettuerà una ulteriore visita consolare al connazionale ed incontrerà i suoi familiari e il suo legale presenti in Sudan.
La Farnesina, che insieme all’Ambasciata d’Italia a Khartoum continua a seguire con la massima attenzione il caso del connazionale finito in carcere a seguito di una controversia commerciale.
La missione ha l’obiettivo di sensibilizzare le competenti Autorità sudanesi sulla “necessità di una rapida definizione della posizione del cittadino italiano e richiedere la loro collaborazione nel miglioramento delle condizioni di detenzione, nell’attesa di una auspicabilmente rapida conclusione della vicenda”, conclude la nota.

Torna su