Skip to content

Bambini soldato, evento a Roma e anteprima di “Congo. Storie di guerra e di resilienza nel cuore dell’Africa dimenticata”

Sarà inaugurata domani la mostra “Bambini – soldato: oltre i labirinti dell’orrore“, parte di un’iniziativa di sensibilizzazione sul fenomeno del reclutamento dei minori nei conflitti che prenderà il via dalle 17.00 e si svolgerà a Roma, nelle sale della biblioteca della Fondazione Primoli, in Via Zanardelli 1.

L’evento culminerà con l’anteprima del docufilm di Antonella Napoli, nostra direttrice, “
Congo.storie di guerre di resilienza nel cuore dell’Africa dimenticata”, prodotto sala nostra testata.
Dopo il vernissage della mostra di animerà un convegno organizzato dal Gruppo Roma Centro e Coordinamento Africa Centrale Orientale di Amnesty International. Le guerre e i conflitti insanguinano ormai sempre più vaste aree del Mondo, complice il sempre più vorace e terribile sfruttamento delle risorse naturali a vantaggio di pochi e svantaggio di molti. Distruggono terre, spezzano legami e tradizioni sociali, destabilizzano e riducono nel terrore, portano morte e separano traumaticamente le famiglie non risparmiando nessuno, neanche i bambini.

Il commercio delle armi, pesanti e leggere, è in preoccupante crescita.

Migliaia di bambine e bambini sono privati della loro infanzia e dei loro diritti, costretti a combattere: vengono trasformati in macchine da guerra.

Dopo l’inaugurazione la mostra, a cura di Antonio Giordano e Claudia Melotti,(che è anche autrice delle opere esposte con le fotografie di Antonella Napoli che per questo lavoro ha ricevuto la Medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica) sarà aperta fino al 20 giugno, con ingresso libero: il lunedì, il mercoledi e il venerdi dalle 9.30 alle 13.30 e il martedi e giovedi dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 14.00 alle 17.00.
Al convegno,  moderato da Lidia Ferrari, responsabile Coordinamento Africa Centrale Orientale di Amnesty, con la presentazione del libro “La Luce Oltre il Buio”, altro lavoro di Antonella Napoli, interverranno  Riccardo Noury portavoce di Amnesty International Italia, Maria Teresa Vedana De Riz, Responsabile Coordinamento Minori della sezione italiana di Amnesty International e Soumaila Diawara  scrittore e attivista.
Le conclusioni sono affidate alla nostra direttrice che parlerà dell’impegno sempre più difficile a tenere accesi i riflettori sulle crisi dimenticate.

Torna su