skip to Main Content
Sahara Occidentale, Israele Ha Spinto Trump A Riconoscere Sovranità Del Marocco

Sahara Occidentale, Israele ha spinto Trump a riconoscere sovranità del Marocco

Il secondo accordo del secolo: ”Israele ha spinto Trump a riconoscere la sovranità del Marocco sul Sahara occidentale”. Secondo fonti israeliane e statunitensi, Israele e gli Stati Uniti hanno discusso di un accordo trilaterale secondo il quale Washington riconoscerebbe la sovranità marocchina sul Sahara occidentale occupato e il Marocco prenderebbe  provvedimenti per normalizzare le relazioni con Israele Perché è così importante?  L’accordo sarebbe un risultato diplomatico molto importante per il re del Marocco, Mohamed VI, e un impulso “necessario” per il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. L’accordo potrebbe anche far avanzare l’obiettivo dell’amministrazione Trump di avvicinare Israele e gli stati arabi, ma sarebbe un passo molto controverso che andrà contro il consenso internazionale. I contatti tra Netanyahu e i marocchini hanno iniziato a diventare più seri dopo un incontro segreto con il ministro degli Esteri marocchino Nasser Bourita, a margine dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel settembre 2018.

Quell’incontro fu il risultato di un successivo canale istituito tra Bourita e il consigliere per la sicurezza nazionale di Netanyahu, Meir Ben-Shabbat, con l’aiuto dell’imprenditore Yariv Elbaz. Elbaz, ebreo marocchino, è uno dei principali rivenditori di generi alimentari in Marocco e uno stretto collaboratore di Jared Kushner, genero di Trump. Nel maggio 2019, Elbaz ha incontrato Kushner in Marocco.

Questo successivo canale venne istituito all’insaputa  del direttore del Mossad Yossi Cohen che è responsabile della diplomazia segreta di Israele con il mondo arabo.

Cohen infuriò  quando lo venne a sapere, ma Netanyahu diede l’approvazione a Ben-Shabbat. Secondo fonti israeliane, Ben-Shabbat voleva usare le strette relazioni di Israele con l’amministrazione Trump per ottenere una svolta con il Marocco. Si avvicinò ai funzionari dell’amministrazione Trump e propose che gli Stati Uniti sostenessero la posizione marocchina su una delicata questione della sicurezza nazionale: l’occupazione marocchina del Sahara occidentale. La proposta di un accordo trilaterale è stata trasmessa anche ai marocchini, hanno affermato  funzionari israeliani.

Netanyahu ha cercato di concludere  l’accordo prima delle elezioni israeliane nell’aprile 2019, ma esso venne archiviato quando i dettagli della visita di Ben-Shabbat in Marocco trapelarono sulla stampa araba.

Provò  di nuovo prima delle elezioni del settembre 2019, ma poi il consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton, un feroce oppositore della sovranità marocchina sul Sahara occidentale, respinse l’idea. La questione si è riproposta  a novembre, prima della visita del Segretario di Stato Pompeo in Marocco.

Per approfondire segnalo il link della fonte che ha rivelato la storia. 

https://www.axios.com/exclusive-israel-pushing-trump-to-back-morocco-over-western-sahara-1634c969-c503-430b-8d3c-760027cbaafc.html

Back To Top